Confcommercio presenta i dati sull’e-commerce in Italia e propone strategie per i negozi

Confcommercio presenta i dati sull’e-commerce in Italia e propone strategie per i negozi

Si è svolto a Roma giovedì 12 aprile, nella sede nazionale di Confcommercio, il convegno “La distribuzione tra intelligenza artificiale, e-commerce ed abitudini di consumo”, in occasione della presentazione del volume “Il negozio nell’era di Internet”. Al convegno ha preso parte il Presidente di Assofranchising Italo Bussoli, membro della Giunta confederale di Confcommercio ed incarico per le politiche per lo sviluppo dell’affiliazione commerciale e del franchising. 

Secondo i dati emersi dalla ricerca, l’e-commerce in Italia vale attualmente poco meno di 24 miliardi di euro contro i 3 miliardi del 2005, con crescite medie annue a due cifre negli ultimi 12 anni e di oltre il 50% nei quattro anni scorsi. Ad oggi sono 623mila gli esercizi di commercio al dettaglio, 63mila in meno rispetto al 2008, anno di inizio della crisi.

La fascia d’età più interessata dagli acquisti online è tra i 25 e i 44 anni, ma il fenomeno si è esteso a tal punto che l’11 degli over 65 non si priva di comprare direttamente su Internet. Il 6% delle vendite avviene online, non solo in settori come il turismo che tocca punte del 31% ma anche nell’abbigliamento, mentre rimane ancora marginale l’alimentare.

Come può rimanere un negozio fisico il punto di riferimento per lo shopping? Innanzitutto è necessario imparare a misurare le performance, poi sviluppare una strategia offline e, infine, sviluppare una strategia online.

A questo proposito le reti in franchising hanno potenziale e caratteristiche vincenti che hanno saputo affrontare il mutato scenario in maniera positiva.

Facebook Twitter Linkedin YouTube

European Franchise Federation

Confcommercio

World Franchising Council